Io mi faccio in 4 per la mia famiglia.  E la mia banca si è fatta in 440 banche
Lo sviluppo della mia impresa interessa solo me?
Una mano per la ripresa.  Democrazia in banca vuol dire che la tua banca è veram
Se metto i soldi in banca mi ritrovo le preoccupazioni sotto il materasso?
In trent'anni ho cambiato praticamente tutto, tranne la mia banca.  La mia banca

Tu sei qui

BCC, la formazione per costruire il futuro

“Il futuro non si prevede ma si fa, credendo nelle proprie idee, investendo per la loro realizzazione e prendendosi i rischi relativi, convincendo gli altri ad aderire ad una visione condivisa delle cose, superando la sindrome dell’abbandono. L’Italia deve tornare il luogo giusto per costruire il futuro; questo obiettivo vale anche per le banche e per le BCC, e si può realizzare solo ricorrendo alle persone e alla loro formazione, facendo tornare di moda il mutualismo”.

In queste affermazioni di Enzo Rullani, docente di Strategie di Impresa dell’Università Cà Foscari di Venezia, sta il significato dell’importante convegno di studi “Scenari per il dopo-crisi: formazione, lavoro e organizzazione nelle BCC dell’Emilia Romagna” promosso dalla Federazione delle Banche di Credito Cooperativo dell’Emilia Romagna e tenutosi a Bologna giovedì 22 settembre 2011.

Nell’introduzione, il presidente della Federazione Giulio Magagni e il direttore generale Daniele Quadrelli hanno sottolineato con decisione la necessità di un salto culturale da attuare attraverso la formazione, sfruttando la rete per porre in condivisione comune le eccellenze che contraddistinguono il mondo del credito cooperativo e giungere ad una completa evoluzione di tutti i ruoli bancari. Hanno fatto eco a queste parole le relazioni di Marcello Pagnini, Divisione Economica Banca d’Italia Bologna, e Pier Giovanni Bresciani, psicologo del lavoro e professore a contratto presso l’Università di Genova e di Bologna, che hanno chiuso i lavori della mattinata.

I lavori sono ripresi nel pomeriggio con il coordinamento del prof. Bresciani che ha introdotto gli importanti contributi di Giorgio Errani, responsabile filiale SeF Consulting Emilia Romagna, del prof. Alessandro Berti, docente in Economia degli Intermediari Finanziari presso la Facoltà di Economia dell’Università di Urbino e di Massimo Tommolillo, trainer presso “Tama Formazione e Consulenza”, che hanno arricchito e contestualizzato nell’operatività quotidiana gli spunti del mattino.

Il convegno si è chiuso con le conclusioni del direttore generale della Federazione, Daniele Quadrelli, che ha voluto ancora di più focalizzare l’attenzione sull’importanza, per il futuro, che il credito cooperativo emiliano romagnolo saprà riservare all’attività formativa ad ogni livello, per essere pronto ad affrontare le sfide che lo attendono.

Sono a disposizione di tutte le BCC Associate, sul Portale Grid Thinking "Formazione", nella sezione documenti, tutte le relazioni e slide presentate nel corso dell'incontro.

 

Tags: 

Struttura organizzativa

Il personale e i componenti del Consiglio di Amministrazione della Federazione delle Banche di Credito Cooperativo dell'Emilia Romagna

La struttura organizzativa

Pubblicazioni

Accedi all'archivio dei testi da noi pubblicati

Federcasse


Federcasse Federazione Italiana delle Banche di Credito Cooperativo - Casse Rurali ed Artigiane

Gruppo Bancario Iccrea


Un insieme di società che forniscono in esclusiva prodotti e servizi alle BCC

Cedecra Inform. Bancaria


La società di servizi ICT e back-office delle BCC dell'Emilia Romagna

Theme by Danetsoft and Danang Probo Sayekti inspired by Maksimer