Posso farmi carico di una famiglia che cresce?
SIAMO DOVE SEI. SIAMO COME SEI. E IN OTTOCENTOMILA CASI SIAMO ANCHE CHI SEI.
In trent'anni ho cambiato praticamente tutto, tranne la mia banca.  La mia banca
Se metto i soldi in banca mi ritrovo le preoccupazioni sotto il materasso?
Per essere proprietario di una banca devi avere una certa età, un certo aspetto,
Io penso positivo, ma sarò l'unico?

Tu sei qui

Data di pubblicazione

17/03/2015

Pubblicazione in formato elettronico

AllegatoDimensione
PDF icon BS FEDE 2013_FEBBRAIO 2015_WEB.pdf4.07 MB

Alla fine del 1300 i francescani affermavano: “L’elemosina aiuta a sopravvivere, ma non a vivere. Perché vivere significa produrre e l’elemosina non aiuta a produrre”. In queste parole è efficacemente sintetizzato il ruolo della finanza per lo sviluppo. Dare credito, soprattutto agli esclusi dai circuiti “normali” della finanza, vuol dire dare fiducia alle persone e alle loro potenzialità. Significa dare opportunità e dignità.
In questa logica è nato, 700 anni fa con i francescani, il microcredito. E l’insegnamento è lo stesso che oltre un secolo fa dava origine alle Casse Rurali e che ancora oggi è a fondamento del modello delle BCC.
La povertà esiste anche ai nostri giorni, sebbene con forme diverse rispetto al passato. Includere, consentire lo sviluppo, “parificare” le opportunità sono compiti ancora da svolgere.
È questo il ruolo della finanza. “Finanza per lo sviluppo. E per il benessere delle persone”, si potrebbe chiamare. Finanza per l’economia reale, in primo luogo, ma anche finanza “integrale”, perché l’aumento della ricchezza, da solo, non basta: il ben-essere è molto di più del ben-avere.
A questo modo di fare banca noi ci ispiriamo da 130 anni, da quando cioè, il 20 giugno 1883, su iniziativa di Leone Wollemborg, fu fondata la prima Cassa Rurale del nostro paese; mettendoci al servizio dell’economia reale e contribuendo a creare un processo di crescita che parte dal basso, basato sulla reciprocità, ovvero sulla mutua fiducia e sul mutuo vantaggio, sul coinvolgimento, sulla partecipazione.
E questo Bilancio Sociale e di Missione delle Banche di Credito Cooperativo dell’Emilia Romagna, che qui presentiamo relativamente all’anno 2013, vuole essere, anche per le nostre aziende, oltre che per i loro “portatori di interessi”, uno strumento di verifica della coerenza tra i nostri valori, le strategie e le azioni concretamente realizzate, nonché un racconto e un rendiconto di queste esperienze. Mettendo a fuoco chi sono le BCC dell’Emilia Romagna, quello che hanno realizzato ed i risultati che hanno raggiunto.

Struttura organizzativa

Il personale e i componenti del Consiglio di Amministrazione della Federazione delle Banche di Credito Cooperativo dell'Emilia Romagna

La struttura organizzativa

Pubblicazioni

Accedi all'archivio dei testi da noi pubblicati

Federcasse


Federcasse Federazione Italiana delle Banche di Credito Cooperativo - Casse Rurali ed Artigiane

Gruppo Bancario Iccrea


Un insieme di società che forniscono in esclusiva prodotti e servizi alle BCC

Cedecra Inform. Bancaria


La società di servizi ICT e back-office delle BCC dell'Emilia Romagna

Theme by Danetsoft and Danang Probo Sayekti inspired by Maksimer