Una mano per la ripresa.  Le piccole e medie imprese sono l'ossigeno della nostr
Una mano per la ripresa.  Democrazia in banca vuol dire che la tua banca è veram
Se metto i soldi in banca mi ritrovo le preoccupazioni sotto il materasso?
Per essere proprietario di una banca devi avere una certa età, un certo aspetto,
Siamo una banca cooperativa.  Vuol dire che che per metterci nei vosti panni bas
Una mano per la ripresa.  Conoscere tutti da vicino vuol dire essere provinciali

Tu sei qui

Economia e Gestione del Credito Cooperativo: corso universitario

Organizzata dalla Federazione delle Banche di Credito Cooperativo dell’Emilia Romagna, lo scorso 27 giugno – alla presenza di Giulio Magagni e Daniele Quadrelli, rispettivamente presidente e direttore generale della Federazione, Massimo Bulbi, presidente della Provincia di Forlì-Cesena, Gabriele Magrini, direttore della filiale di Forlì della Banca d’Italia, Franco Marzocchi, presidente Aiccon, e Secondo Ricci, presidente della Commissione Formazione Federazione Bcc Emilia-Romagna – si è tenuta a Forlì la cerimonia di consegna degli attestati finali del primo Corso di Alta Formazione Universitaria in Economia e Gestione del Credito Cooperativo per l’anno accademico 2010-2011.

Il Corso, attivato presso il Polo Scientifico-Didattico di Forlì dell’Università di Bologna, era diretto dal Prof. Massimiliano Marzo ed è stato istituito con il sostegno della Federazione delle BCC dell’Emilia Romagna e la collaborazione di AICCON (Associazione Italiana per la promozione della Cultura della Cooperazione e del Non Profit).

L’obiettivo del Corso è stato quello di fornire una formazione valoriale e tecnico-operativa a occupati (quadri, funzionari, ecc.) nella cooperazione di credito e a giovani neolaureati interessati ad avviare un percorso professionale in questo ambito.

Oggi, infatti, le dinamiche economiche attuali caratterizzate dalla continua crescita dei mercati bancari e finanziari pongono il problema di coniugare i valori di solidarietà e mutualità propri del Credito Cooperativo con le nuove sfide competitive.

Il piano di studi ha avuto una durata semestrale, con 100 ore d’aula ripartite nel seguente programma didattico: Esigenze del Risparmiatore e Tutela del patrimonio (social finance); Governance nelle Banche di Credito Cooperativo: profili giuridici; Economia del Credito Cooperativo; Corporate finance per la banca; La gestione della filiale tipica di una Banca di Credito Cooperativo; Credito Cooperativo: formazione identitaria; Governance nelle Banche di Credito Cooperativo: il rapporto con i soci e gli amministratori; Il Fondo di Garanzia e la normativa di vigilanza.

L’attività didattica si è svolta a Forlì, dal 19 novembre 2010 al 15 aprile 2011, presso le strutture della Sede dell’Università di Bologna, e ha visto la presenza di docenti di chiara fama, tra cui Stefano Zamagni, Emanuele Cusa, Vera Negri Zamagni, Marco Lamandini, Renzo Costi, Luigi Filippo Paolucci, Stefano Cenni ed Everardo Minardi. Alla prima edizione del Corso di Alta Formazione hanno partecipato 18 corsisti, 14 dei quali espressione del sistema del Credito Cooperativo emiliano-romagnolo.

Tags: 

Struttura organizzativa

Il personale e i componenti del Consiglio di Amministrazione della Federazione delle Banche di Credito Cooperativo dell'Emilia Romagna

La struttura organizzativa

Pubblicazioni

Accedi all'archivio dei testi da noi pubblicati

Federcasse


Federcasse Federazione Italiana delle Banche di Credito Cooperativo - Casse Rurali ed Artigiane

Gruppo Bancario Iccrea


Un insieme di società che forniscono in esclusiva prodotti e servizi alle BCC

Cedecra Inform. Bancaria


La società di servizi ICT e back-office delle BCC dell'Emilia Romagna

Theme by Danetsoft and Danang Probo Sayekti inspired by Maksimer