Se metto i soldi in banca mi ritrovo le preoccupazioni sotto il materasso?
Per mantenere due figli mi servono tre lavori?
In trent'anni ho cambiato praticamente tutto, tranne la mia banca.  La mia banca
Tenere famiglia è una cosa.  Sostenere milioni di famiglie è tutta un'altra.
Per essere proprietario di una banca devi avere una certa età, un certo aspetto,
Io penso positivo, ma sarò l'unico?

Tu sei qui

la MIA banca - Anno XXII - N. 1 - Giugno 2010

Data di pubblicazione

15/06/2010

Pubblicazione in formato elettronico

SOMMARIO

7
Intervista al prof. Minardi, presidente della Fondazione Giovanni Dalle Fabbriche
 
10
Giovani formato Europa: il progetto di mobilità internazionale “Job Secker”
 
13
Mini campagna di primavera del Credito Cooperativo
 
 3 EDITORIALE 21 ESTERO 36 INAUGURAZIONI
 4 INTERVISTA 25 ECONOMIA REGIONALE 41 VITA ASSOCIATIVA
 6 ATTUALITA' 30 FINANZA SOSTENIBILE 55 INIZIATIVE SPORTIVE
11 FEDERAZIONE 33 CONVENTION 58 LIBRI E PUBBLICAZIONI
14 FORMAZIONE 34 RICORDI  
17 IL GRUPPO    

EDITORIALE

La crisi e le BCC
di Giulio Magagni

La crisi economica ha esaltato il modello differente di fare banca rappresentato dalle Banche di Credito Cooperativo, che in ragione della propria precisa identità mutualistica, si sono poste in antitesi rispetto alle logiche perverse della finanza. Nonostante la difficile congiuntura – la più grave del dopoguerra – le Bcc hanno saputo svolgere un rilevante ruolo di sostegno all’economia, grazie ai rapporti saputi costruire (e mantenere) con la clientela ed il radicamento territoriale. È stato così a livello nazionale, ed in particolare in Emilia Romagna, dove il sistema vanta solide e antiche tradizioni.
 
Se gli attuali ‘chiari di luna’ hanno suggerito agli altri istituti misure più severe per la concessione del credito, le Bcc, al contrario, hanno cercato di aiutare le imprese muovendosi in controtendenza, ben tenendo a mente che i rischi, semmai, possono essere allontanati, frazionati, redistribuiti, ma non certo elusi. Le iniziative anticrisi messe in atto sono di diverso tipo: dalla sospensione del pagamento delle rate di mutuo, alle agevolazioni per l’accesso al credito flessibile per Pmi e famiglie, al sostegno alle imprese per il pagamento delle tredicesime, all’anticipo della cassa integrazione e finanziamenti a tasso zero. E così quello bancario cooperativo mutualistico fondato sulla relazione, la prossimità e la partecipazione, è stato additato quale modello sostenibile, moderno ed efficace, capace di superare la distonia tra utile individuale e benessere collettivo, che è alla base del cortocircuito generato dal perseguimento del profitto a tutti i costi.
 
Questo particolare tipo di comportamento è stato apprezzato da imprese, famiglie ed istituzioni ed è traducibile nei numeri che il Gruppo delle Banche di Credito Cooperativo dell’Emilia Romagna (22 Bcc associate per 367 sportelli che garantiscono la copertura del 78% del territorio regionale, grazie a 2.917 dipendenti al servizio di 89.718 soci e circa 600.000 clienti), ha potuto presentare al termine dell’esercizio 2009, che confermano un apprezzabile trend di sviluppo, nonostante chiari segnali di deterioramento nella qualità del credito (quelli in sofferenza ammontano a 384 milioni di euro, con un rapporto sofferenze/impieghi del 3,20%): la raccolta diretta (Depositi, Pot e Obbligazioni) ha fatto registrare un +7,73% su base annua raggiungendo quota 12.886 milioni di euro; gli impieghi economici a favore dei soci e della clientela sono cresciuti del +5,57% raggiungendo gli 11.998. Grazie ad una convenzione delle Bcc con la Cassa Depositi e Prestiti all’Emilia Romagna toccheranno oltre 110 milioni di euro di finanziamenti a medio-lungo termine a favore delle Piccole e Medie Imprese. Queste considerazioni sono state il filo conduttore degli interventi dei nostri rappresentanti nelle Assemblee di bilancio delle nostre Associate che, nonostante le difficoltà ma con il consueto appoggio dei soci, stanno affrontanto questo 2010, ormai giunto alla boa del primo semestre, con coraggio e determinazione.

 

Struttura organizzativa

Il personale e i componenti del Consiglio di Amministrazione della Federazione delle Banche di Credito Cooperativo dell'Emilia Romagna

La struttura organizzativa

Pubblicazioni

Accedi all'archivio dei testi da noi pubblicati

Federcasse


Federcasse Federazione Italiana delle Banche di Credito Cooperativo - Casse Rurali ed Artigiane

Gruppo Bancario Iccrea


Un insieme di società che forniscono in esclusiva prodotti e servizi alle BCC

Cedecra Inform. Bancaria


La società di servizi ICT e back-office delle BCC dell'Emilia Romagna

Theme by Danetsoft and Danang Probo Sayekti inspired by Maksimer