Per essere proprietario di una banca devi avere una certa età, un certo aspetto,
Una mano per la ripresa.  Democrazia in banca vuol dire che la tua banca è veram
Io penso positivo, ma sarò l'unico?
Posso farmi carico di una famiglia che cresce?
SIAMO DOVE SEI. SIAMO COME SEI. E IN OTTOCENTOMILA CASI SIAMO ANCHE CHI SEI.
La mia banca è differente - Impresa, uomo

Tu sei qui

Copertina del Bilancio sociale e di missione 2005

Data di pubblicazione

20/06/2006

Pubblicazione in formato elettronico

AllegatoDimensione
PDF icon Bilancio sociale e di missione 20056.32 MB

BCC
dell’Emilia Romagna
Banche a
responsabilità sociale

Perché redigere il Bilancio Sociale e di Missione? Per molte ragioni, ma l’essenziale mi pare questa: perché imprese come le BCC, che vivono per il sociale e di sociale, non possono non farlo.

Le nostre banche, sin dalle origini, si ispirano ai principi della solidarietà economica e del mutualismo. Da sempre si propongono di essere strumento di “autosviluppo”. Da sempre mirano ad includere nei circuiti economici le diverse espressioni dei territori e delle comunità locali.

Questa nostra identità, che diventa uno stile gestionale, porta le BCC a fare delle scelte e realizzare iniziative che meritano di essere raccontate. Fare un Bilancio di queste attività è, anzi, un dovere di trasparenza e di coerenza. Ed è anche l’occasione di presentare gli obiettivi raggiunti e i progetti che le BCC si propongono di realizzare. Per “misurare” la propria responsabilità sociale.

Ma un vero Bilancio Sociale e di Missione non può limitarsi ad essere scritto. Occorre che sia anche e soprattutto “fatto”. Non semplicemente nel senso, ovvio, di dare spessore e concretezza alle affermazioni, ma soprattutto nel senso che esso deve essere partecipato e condiviso con gli stakeholder. E, quando i portatori di interesse sono così vicini - i soci, la comunità territoriale, i clienti, i collaboratori, non sono categorie ma persone con nomi e cognomi - l’impegno è ancora più stringente.

Credo, allora, si possa dire che, in questo senso, “fare” il Bilancio Sociale come sopra detto, è il segno di una nuova cultura imprenditoriale. Che pensa diversamente il vivere e il produrre, l’organizzazione e le relazioni. Non crede ciecamente alla bontà della “crescita” intesa in senso assoluto, ne considera i “se” ed i “ma” ed è, soprattutto, più attenta ai temi della qualità della vita, dell’equità, della sostenibilità.

A questa cultura, capace di produrre autentiche “rivoluzioni”, anche se silenziose, appartengono le BCC della nostra regione.

Il Bilancio Sociale e di Missione delle Banche di Credito Cooperativo dell’Emilia Romagna, che qui presentiamo relativamente all’anno 2005, cerca di esprimere la complessa attività svolta sul territorio regionale dalle nostre BCC, ed il tentativo di rendere trasparente la verifi ca della coerenza della nostra azione rispetto alla nostra storia e ai nostri valori sanciti dalla Carta dei Valori del Credito Cooperativo.

Struttura organizzativa

Il personale e i componenti del Consiglio di Amministrazione della Federazione delle Banche di Credito Cooperativo dell'Emilia Romagna

La struttura organizzativa

Pubblicazioni

Accedi all'archivio dei testi da noi pubblicati

Federcasse


Federcasse Federazione Italiana delle Banche di Credito Cooperativo - Casse Rurali ed Artigiane

Gruppo Bancario Iccrea


Un insieme di società che forniscono in esclusiva prodotti e servizi alle BCC

Cedecra Inform. Bancaria


La società di servizi ICT e back-office delle BCC dell'Emilia Romagna

Theme by Danetsoft and Danang Probo Sayekti inspired by Maksimer